martedì 7 dicembre 2010

Guardavi le betulle del nostro giardino. Corri libera, ti lascio andare.

7 maggio 1996 – 5 dicembre 2010


[...]
Anch’io un tempo amavo dondolarmi fra le betulle.
E così vorrei ancora tornare indietro a farlo.
Quando son stanco di considerare, e la vita
Mi pare troppo simile ad un bosco non segnato da
Sentieri, e la faccia t’arde e si solletica con le ragnatele
Strappate passandovi contro, e gli occhi
Ti lacrimano, per i ramoscelli che ti feriscono.
Vorrei andar via dal Mondo, e poi
Tornare indietro, e ricominciare.
Che il Destino non mi disconosca e almeno un poco
Mi conceda quel che voglio e non mi strappi di mano
La possibilità di ritornare. La terra è il giusto posto per amare:
non so affatto come potrebbe migliorare.
Vorrei andarmene scalando una betulla, e
Salire rami scuri lungo un tronco innevato, verso il cielo,
fin dove l’albero non potrebbe condurmi,
ma fosse pronto a piegare la cima e riportarmi giù.
Sarebbe bello andare ed al contempo ritornare.
Si potrebbe far di peggio che dondolarsi fra le betulle.

(“Betulle”, Robert Frost)

18 commenti:

bussola ha detto...

dolcissimo post..... quando succedono queste cose senti un pezzetto di cuore che viene meno

Theallamenta ha detto...

Ti mando un abbraccio forte, sono dolori così grandi...

LTfgg ha detto...

Grazie.
Mi manca troppo...

mammadifretta ha detto...

un sorriso...e un abbraccio.

Mamma non basta ha detto...

Un abbraccio!
Rory

L'inverno di June ha detto...

Una foto dolcissima!!!e dolcissimo amore!

Etta ha detto...

Ti abbraccio forte,
Etta

LTfgg ha detto...

Grazie a tutte!

Len♥reNeverM♥re ha detto...

that photo is so cute!
xo

Queen B ♛ ha detto...

:*
un abbraccio stretto stretto

Ruben ha detto...

Grazie!

LTfgg ha detto...

@ Queen: grazie tesoro :)
@ Ruben: sono le giornate peggiori queste, eh? un abbraccio!

Anonimo ha detto...

Ti mando un abbraccio forte!

LaPam

Eva Q ha detto...

Ciao sono Eva,mi dispiace di essere capitata qui in un momento così triste per te...quando è morto il mio primo cagnolone non ne volevo più sapere perchè mi si era spezzato il cuore,però quando mi hanno regalato Lola,un bellissimo e dolcissimo carlino che amo con tutta me stessa,ho capito che tutto il dolore che provavo si poteva trasformare in amore per questo cucciolo...un abbraccio

LTfgg ha detto...

Ciao Eva! Grazie per il tuo commento! :) Hai capito perfettamente come mi sento in questo momento! Ho il cuore a pezzi, perché ancora non riesco ad accettare che se ne sia andata nonostante avesse 14 anni e mezzo e sapevo che prima o poi sarebbe successo. Mi manca la mia piccola palla di pelo bianca tanto puzzolente :)
E comunque nonostante oggi sia convinta che sarà insostituibile (e così è), so che verrà il momento in cui accoglierò fra le braccia un'altro batuffolo.
Un abbraccio anche a te!

@ Pam: grazie ancora stellina!

federica ha detto...

COME TI CAPISCO...IL MIO è MORTO UN 2 MESI FA ED IL MIO DOLORE è FORTE COME ALLORA...
CIAO FEDE

mammalellella ha detto...

tenerissima!

un bacione

Scix ha detto...

dolcissimo post...io sono tornata a casa da roma per l 11 novembre e ho trovato la gabbietta vuota del mio uccellino.. non è come un cane ma t assicuro non è stato bell.con l occasione ti posto i miei migliori auguri un abbraccio